Errore sul database di WordPress: [Table 'laprimai_wp212.tds_plans' doesn't exist]
SELECT * FROM tds_plans

rischi domestici per i bambini da 1 a 3 mesi. come prevenire - La prima infanzia
SicurezzaConoscenza e prevenzione dei rischi domestici per i bambini da 1 a...

Conoscenza e prevenzione dei rischi domestici per i bambini da 1 a 3 mesi

Con un bambino in arrivo, oltre a accogliere la nuova vita che ci accompagnerà per moltissino tempo, dobbiamo anche cambiare alcuni concetti dell’abitare. La casa in cui viviamo è stata costruita per gli adulti, i destinatari paganti delle strutture abitabili. Chi progetta le case, gli appartamenti e i loft offre il massimo confort agli acquirenti adulti. Tutta la parte della prevenzione dei rischi domestici ricade sui futuri genitori che hanno la responabilità diretta in merito alla protezione del bambini.

Eliminare o ridurre i rischi di incidenti domestici è una delle fasi che ci rendono genitori e davvero adulti consapevoli. Se aspetti un bambino ti invito a considerare quali sono i rischi e come prevenirli, fin dai primi mesi dopo la nascita.

Il bambino e i possibili rischi domestici da 1 a 3 mesi

Il bambino di un mese comincia a mettere a fuoco gli oggetti e ce ne da prova guardandoli. Sentendo un forte rumore il bambino diventa immobile e tiene le mani chiuse a pugno. A tre mesi alza la testa se si trova a pancia in giù e mette in bocca tutto quello che passa a tiro. Nel primo trimestre è consigliato, secondo le indicazioni del Ministero della Salute, mettere sempre in sicurezza il bambino durante i momenti salienti della cura quotidiana:

  • rischi di caduta: quando cambi il bambino sul fasciatoio o su un altro piano elevato da terra, non lasciarlo mai da solo. Gli incidenti domestici più frequenti sono accaduti per allontanamenti momentanei dalla postazione di cambio, per esempio per cambiare canale alla tv o per fare rispondere al parente che saluta sulla porta. Distrazioni anche di pochi attimi sono rischiose. Per stare vicino al tuo piccolo al momento del cambio, tieni vicino al fasciatoio tutto l’occorrente.

Metti i sicurezza il suo lettino che deve avere le sbarre distanza massima di 6 cm e un’altezza inferiore a 75 cm. Il materassino deve essere su misura senza spazi vuoti in cima e in fondo. Quest’ultima accortezza tiene fuori il bambino da rischi di asfissia.

  • rischio di ustione: l’acqua calda deve avere temperatura inferiore ai 50°C. Non sono di alcuna utilità temperature più alte. Misura con il termometro o la pelle del tuo gomito la temperatura del bagnetto, ideale per il bambino a 37°C. Usa sempre il dorso della tua mano per misurare la temperatura del biberon.
  • Rischi di incidente: utilizza sempre il seggiolino omologato, idoneo per
    l’età e posizionato secondo le norme sulla sicurezza stradale. Sono sicura che lo sai, ma il Ministero indica, tra le raccomandazioni che non sono mai troppe, che in macchina il bambino non si lascia mai solo.

 

 

Iscriviti al sito

Exclusive content

Latest article

More article