Come scegliere il miglior cuocipappa

Hai mai sentito parlare di cuocipappa? Un prodotto nato negli anni ’90 che ha avuto un ottimo seguito tanto da evolversi sempre di più con il tempo. Se non sai cos’è, allora te lo diciamo noi: è un piccolo robot da cucina per cuocere gli alimenti che sono freschi, per poi frullarli e creare, così, una sorta di omogeneizzato.

In questo modo, puoi risparmiare sia un bel po’ di tempo che evitare di acquistare cibo preconfezionato. Già, ma come sceglierlo al meglio? Ecco alcuni consigli uitli.

Scelta del materiale

Se non è di primaria importanza, poco ci manca. Il materiale con cui viene realizzato un cuocipappa è fondamentale. Non stiamo parlando solo della resistenza, perché c’è anche altro. Ovvio, non deve rompersi facilmente e non deve, quindi, ridursi in mille pezzi se magari dovesse scivolarti.

Quello lo diamo per scontato. Il succo è un altro: se è in plastica, non devono esserci i ftalati e, quindi, garantire da un lato la conservazione degli alimenti e, dall’altro, evitare che le sostanze della plastica stesso finiscano nel cibo.

Funzionalità

All’inizio dell’articolo le abbiamo soltanto enunciate. Ma è ovvio che, con il tempo, le varie funzionalità si sono via via sempre più definite e chiare. Quindi cerca di stare al passo con la tecnologia in modo da sfruttare appieno tutto ciò che offre l’innovazione.

Cerca di vedere cosa offre oltre alle classiche caratteristiche. Perché potresti ritrovarti delle belle sorprese e avere un prodotto all’avanguardia.

Il motore

Qui hai davvero l’imbarazzo della scelta. Se ti piace avere una frullatura un po’ più delicata puoi optare per una potenza di 200 watt. Se, invece, vuoi andare oltre, nessun problema: si passa a 400, 500 o anche 900 watt.

Inutile, però, esagerare se non ti serve una potenza così elevata. Considera che, ovviamente, più i watt salgono e più sale il prezzo. Un aspetto da tenere assolutamente in considerazione quando lo si acquista.

Anche perché, comunque, il prezzo può oscillare da 30€ a 200€. E in questo range c’è davvero tanto da spiegare.

La pulizia

Pensi che sia facile pulire un cuocipappa? Allora probabilmente non ne hai mai lavato uno. Il tempo di pulizia è un fattore da non sottovalutare. Vuoi perdere tempo a pulirli? Fai tu. Se pensi che oggi i cuocipappa vengono realizzati con materiale smontabile, comprenderai benissimo il tempo guadagnato. E tu, hai già scelto quello da acquistare?

Leave a Reply