Migliore vaschetta bagnetto neonati 2021: classifica e guida all’acquisto

Bebè in arrivo? Tra gli accessori del kit per accompagnare i primi mesi della sua vita non può mancare, naturalmente, una vaschetta per il bagnetto. Anche se potrà sembrare un oggetto semplice (“uno vale l’altro”), esistono in realtà molte caratteristiche che rendono ogni vaschetta da bagno per neonati adatta alle specifiche esigenze e preferenze di ciascuno.

Vediamo quindi come scegliere la migliore fra quelle in commercio nella nostra classifica e guida all’acquisto. Tieni conto inoltre che acquistare una vaschetta da bagno di qualità ti permette un doppio risparmio.

OffertaBestseller No. 1
OKBABY Onda Baby 38925435 Vaschetta da Bagno, Rosa
  • Vaschetta compatta per il bagnetto del neonato, da 0 a 12 mesi
OffertaBestseller No. 2
OKBABY Onda - Vaschetta dal Design Ergonomico per il Bagnetto del Neonato 0-12 Mesi - Bianco
  • Design ergonomico che permette l'utilizzo nelle due posizioni di seduta per il mantenimento di una postura corretta del bambino durante la fase di crescita (0-6 mesi e 6-12 mesi)
OffertaBestseller No. 3
OKBABY Onda Slim 38956840 Vaschetta da Bagno Pieghevole, Bianco
  • Vaschetta con punto di ritenzione inguinale asimmetrico: permette l’utilizzo nelle due posizioni di seduta per il mantenimento di una postura corretta del bambino durante la fase di crescita (0-6...
Bestseller No. 4
Fascol Vaschetta Bagnetto Pieghevole, Bagnetto per Bambino 0-36 mesi Vaschetta Bagnetto per Neonati con Supporto Sedile e Tappo di...
  • 🛀 Vasca da bagno ergonomica per bambini dai 0 ai 36 mesi - per un bagno di balneazione sicuro e confortevole. Materiale: PP + TPE ecologico di alta qualità; Dimensioni: 80 * 48 * 23 cm; Peso del...
OffertaBestseller No. 5
OKBABY Oplà 38135535 Vaschetta per il Bagnetto del Neonato, 12-36 Mesi, Azzurro
  • Vaschetta ampia e spaziosa con seduta ergonomica, per il bagnetto del bambino dai 12 ai 36 mesi (fino a 25 kg di peso)

Innanzitutto, un risparmio nel consumo di acqua. In secondo luogo, un buon prodotto capace di resistere al tempo e ai molti lavaggi sarà perfettamente riutilizzabile anche in futuro, evitandoti così ulteriori eventuali spese per il secondo figlio. Meglio investire un po’ di più adesso per non dover rifare lo stesso acquisto dopo.

Nella seconda parte dell’articolo ti parleremo poi di come utilizzare correttamente queste vaschette, con qualche consiglio utile per il bagnetto del tuo neonato.

Come scegliere una vaschetta per bagnetto neonati

Fra le caratteristiche che distinguono le varie vasche per il bagnetto dei neonati ci sono le dimensioni, la possibilità di gestire il getto d’acqua (da bagno o da doccia), la praticità (ripiegabile o meno) e diversi accessori.

Dimensioni

Cominciamo dalle dimensioni. Alcune vaschette sono più piccole, adatte alle prime settimane di vita e più comode in questo senso. Andranno però cambiate quando il neonato comincerà a crescere.

Altre, più grandi, si adattano ai bambini appena nati grazie a supporti e rivestimenti, con il vantaggio di rimanere funzionali in tutte le prime fasi di vita del neonato.

Ergonomia

Riuscire ad assicurare il giusto supporto ergonomico è fondamentale per non trasformare un momento di gioco e di connessione in una causa di stress e agitazione.

Potresti quindi valutare l’acquisto di una vasca più grande e più semplice solo dopo le prime settimane, affidandoti prima a un supporto più sicuro. Una via di mezzo può essere una vaschetta più grande ma con supporto anatomico removibile, da utilizzare in base alla fase di crescita del neonato.

Sicurezza

Tieni presente che ogni vaschetta per il bagnetto dei neonati deve essere dotata di elementi di sicurezza. Per assicurare l’incolumità del tuo bambino – e anche facilitarti il compito del bagnetto, esistono vari tipi di supporto. Parliamo, ad esempio, di rivestimenti antiscivolo per il fondo della vasca, di maniglie e supporti, di riduttori per i neonati più piccoli.

Altro accessorio utile è anche la presenza di un termometro, per monitorare la temperatura dell’acqua (di cui parleremo più avanti).

Materiali

A proposito di sicurezza, anche i materiali devono essere atossici. Solitamente, i produttori optano per il polipropilene, la plastica dura, con rivestimenti parziali o totali in gomma termoplastica negli inserti antiscivolo.

Sistema di scarico

Un altro fattore che distingue i vari modelli è il sistema di scarico, con un semplice tappo o con un tubo. Il sistema tubolare per lo scarico è particolarmente importante nelle vaschette più grandi che possono arrivare a contenere molta acqua.

Spesso, in quelle più piccole ed ergonomiche sono sostituiti da un semplice tappino di scarico, anch’esso in gomma e talvolta termosensibile. Al raggiungimento di una temperatura troppo calda, cambiano colore!

Forma

Per il viaggio, particolarmente sono comode le vaschette gonfiabili, solitamente dalla forma ergonomica e facilmente adattabile.

Alcuni modelli sono invece ripiegabili, ottimi perché occupano poco spazio anche in casa. Sempre in termini di praticità, se hai una doccia piccola o se preferisci utilizzare il lavandino per il bagnetto, puoi scegliere un modello a sedile. Il supporto in questo caso è dato da una seduta estremamente ergonomica nella quale inserire il bambino, che si monta direttamente nella struttura della vasca o del lavabo.

Accessori

Anche un vano portaoggetti può essere un accessorio utile, compreso nella struttura o assemblabile a parte. Fra gli accessori più utili rientra anche il vano per inserire il soffione della doccia: utile per non allagare la stanza ogni volta che fate il bagnetto!

A parte, potrai voler acquistare un termometro per controllare che l’acqua non sia troppo calda.

Come avrai capito, prima di acquistare una vaschetta è necessario capire in anticipo dove fare il bagnetto al neonato. È bene poi scegliere se cambiare la vaschetta dopo le prime settimane o se optare per un modello unico che sia adatti alle varie fasi di crescita. Alcune vaschette, dalla struttura molto semplice, potrebbero poi richiedere delle componenti aggiuntive. Ad esempio, delle sbarre di sostegno per assicurare l’ovetto sui bordi della vasca. Oppure un supporto a cavalletto che tiene sollevata la vaschetta.

Migliore vaschetta bagnetto neonati: la classifica

Eccoci con la nostra classifica e guida all’acquisto alle vaschette che, secondo le nostre ricerche, presentano il giusto compromesso in termini di praticità e sicurezza.

Alcuni sono modelli utili per essere trasportati e ripiegati, come utilizzo parallelo a quello di strutture più complesse e stabili. Molti optano per questo tipo di vaschette da bagno, dotate di piedini alti e piani di appoggio, anche per risparmiare spazio sul fasciatoio.

Altri, preferiscono vaschette per neonati più elementari che possono però inserirsi nei sanitari del bagno, dal lavabo al bidet. Se intendi lavare il tuo neonato nella doccia, assicurati di misurare le dimensioni del box. A tal proposito, tieni anche conto che una doccia dotata di ante e non di tendina rende il processo più complesso e, soprattutto, più scomodo. In questo caso, potrai sempre comprare a parte dei supporti per fissare la vaschetta in sicurezza sulla vasca o in un ripiano della doccia.

Prima di acquistare la tua vaschetta, quindi, chiediti: dove la utilizzerai? È un acquisto duraturo o programmi di cambiare più vaschette col crescere del bimbo?

Fascol Vaschetta Bagnetto Pieghevole

Fascol Vaschetta Bagnetto Pieghevole

Cominciamo con una vaschetta ergonomica salvaspazio con supporto sedile removibile. Il neonato viene assicurato così sulla retina con cuscino antiscivolo (così come il fondo della vaschetta) morbido e traspirante.

L’acqua viene raccolta nella vasca, dotata di tappo di scarico. Adatto da 0 a 36 mesi, misura 80 cm x 48 cm x 23 cm, in materiale PP e TPE ecologico. Presenti anche dei vani integrati per il sapone e altri prodotti. Fissato su 4 gambe con piedini antiscivolo e flessibili, così da regolare l’altezza.

È inoltre pratico anche per il viaggio perché dotato di maniglie di trasporto, gancio per essere appeso e struttura ripiegabile. Disponibile in rosa e in azzurro.

Fascol Vaschetta Bagnetto Pieghevole, Bagnetto per Bambino 0-36 mesi Vaschetta Bagnetto per Neonati con Supporto Sedile e Tappo di...
  • 🛀 Vasca da bagno ergonomica per bambini dai 0 ai 36 mesi - per un bagno di balneazione sicuro e confortevole. Materiale: PP + TPE ecologico di alta qualità; Dimensioni: 80 * 48 * 23 cm; Peso del...

OKBABY Oplà 38136630

OKBABY Oplà 38136630

Vaschetta per il bagnetto dei neonati più piccola ma adatta fino ai 25 kg di peso del bambino (quindi dai 12 mesi ai 36 mesi circa).

La circonferenza ristretta permette di utilizzare questa vasca anche nella doccia o all’aperto. Stretta ma profonda, per accogliere al meglio il vostro cucciolo (63 cm x 40.9 cm x 61 cm).

Tappo di scarico per svuotamento rapido, indicazione di livello di sicurezza dell’acqua e manici per il trasporto. Versatile ma sicura: l’interno è dotato di una piccola seduta con sfere antiscivolo. Disponibile anche in diverse colorazioni.

OKBABY Oplà 38136630 Vaschetta per il Bagnetto del Neonato, 12-36 Mesi, Viola
  • Vaschetta ampia e spaziosa con seduta ergonomica, per il bagnetto del bambino dai 12 ai 36 mesi (fino a 25 kg di peso).

Brevi 547-018 Goccia Vaschetta

Brevi 547-018 Goccia Vaschetta

Vaschetta ovale con gli interni anatomici dove sdraiare comodamente il bambino. Le sedute sono due, ciascuna foderata in gomma antiscivolo e ciascuna adatta a due diverse fasi di posizione del neonato. Una da 0 a 6 mesi e l’altra valida fino al 25 kg di peso.

Pratica anche grazie ai piedini antiscivolo e ai manici. Dimensioni: 31 cm x 52.7 cm x 92.7 cm. La capacità massima di 14 litri e la forma ti permettono anche di evitare sprechi d’acqua, pur potendo immergere appieno il bambino.

A parte è possibile acquistare anche il telaio di supporto ripiegabile, per una maggiore stabilità.

Brevi 547-018 Goccia Vaschetta, Ottanio, Collezione 2019
  • Goccia è ottima per non sprecar acqua, è una vaschetta anatomica con capacità di 14 litri

CAM Il mondo del bambino C518/240 Idro Baby Estraibile

CAM Il mondo del bambino

Più che una vaschetta, una vera e propria vasca da bagno per il tuo bambino. La struttura rialzata comprende, in un unico telaio, una vaschetta profonda 39 cm e un lettino sul quale appoggiare e fasciare il neonato.

Pratico anche come appoggio per cambiare il pannolino e riporre tutti i suoi oggetti. Le dimensioni totali sono di 115 cm x 78 cm x 67.5 cm. Decisamente non un modello da viaggio, ma supporto fisso per lavare e cambiare il tuo bambino con la massima comodità.

Il fasciatoio, estraibile, è imbottito in entrambi i lati. La vaschetta, con protezioni antiscivolo, è dotata di due sedute, anche in questo caso per la posizione 0-6 mesi e per quelle successive.

CAM Il mondo del bambino C518/240 Idro Baby Estraibile, da 0 a 11 kg, 99+144 x 84 x 65 cm
  • Made in italy, universale.piedini regolabili per vasche particolari.riferimento normativa europea: en12221-1/2.età di utilizzo: ideale per bambini fino a 12 mesi

STOKKE Flexi Bath XL

STOKKE Flexi Bath XL

Vaschetta pratica e molto spaziosa, adatta anche alle coppie di gemellini, oltre che per i bambini fino a 6 anni di età.

La struttura, rettangolare, misura 82 cm x 24 cm x 41 cm ed è pieghevole e dotata di manici. Perfetta quindi per essere trasportata in ogni occasione per il supporto anche per il semplice cambio del bambino.

Interno in materiale antiscivolo (plastica PP e priva di ftalati e bisfenolo). Flessibile ma allo stesso tempo robusta, grazie ai sostegni in acciaio. Altra chicca: oltre al sistema di drenaggio per lo svuotamento, il tappo è termosensibile, che ti indica quando la temperatura dell’acqua è troppo alta.

Offerta
STOKKE® Flexi Bath® XL│Versione grande della vasca da bagno pieghevole per bambini│vaschetta portatile adatta per bambini da 0...
  • Evolutiva: Può essere impiegata per il bagnetto di neonati e bambini piccoli, fino ai 6 anni di età ed è abbastanza spaziosa da contenere una coppia di piccoli

Foppapedretti Soffietto Vaschetta Bagnetto

Foppapedretti Soffietto Vaschetta Bagnetto

Il corpo della vaschetta è in gomma termoplastica, regolabile in diverse profondità. Morbida e capiente, ospita quindi bambini fino ai 15 kg. Richiudibile e appendibile in bagno o ovunque serva: un buon supporto per il viaggio.

La struttura è grande 81 cm x 47 cm x 23 cm (da chiuso 6). Anche in questo caso il tappo termosensibile: da blu, alla temperatura perfetta, diventa bianco quando l’acqua si scalda troppo.

I piedi della struttura sono smontabili, così da poter adattare la vaschetta anche ad altri supporti rialzati (ad esempio, un fasciatoio delle stesse dimensioni).

Foppapedretti Soffietto Vaschetta Bagnetto per Bimbo, Verde
  • Vaschetta morbida, comoda e pratica utilizzabile dalla nascita fino a 15 kg

Luma Baby Care Vasca da bagno per bambino

Luma Baby Care Vasca da bagno per bambino

Una vaschetta completa di tutti gli accessori utili per un bagnetto comodo e divertente: ben 8 componenti incluse nell’acquisto, tutti utilizzabili separatamente.

Si tratta di una vasca da bagnetto con tanto di sedile estraibile e secchiello per i pannolini sporchi. In più, un set per la manicure composto da forbicine, lima e tagliaunghie, un pettine e una spazzola. In più termometro per la temperatura dell’acqua e tubo per lo scarico.

I piedini rialzati portano la vaschetta agli 80 m circa, mentre la base con i piedi allargati occupa 62 cm x 62 m. Le dimensioni della vaschetta la rendono fissabile anche sul bidet.

Luma Baby Care - Vasca da bagno e set di cura per il bambino
  • Un set completo da bagno e cura della marca olandese Luma Babycare alla moda. In questo set troverete otto i prodotti per la cura del bambino sono indispensabili.

Chicco Vaschetta Crescita per Il Bagnetto

Chicco Vaschetta Crescita per Il Bagnetto

Vaschetta dall’interno anatomico in polipropilene, adatta per i neonati più piccoli, da 0 a 12 mesi. La struttura ergonomica è pensata per non essere ingombrante e adattarsi alla maggior parte delle vasche. Dotata di tappo di sicurezza per impedire che il livello dell’acqua salga troppo.

Inoltre, contenitori per gli accessori da bagnetto: spugna, saponi, kit manicure. La doppia posizione (sdraiata per i primi sei mesi e seduta per gli ultimi 6) è garantita anche da un sistema di blocco per i piedini del neonato. Dimensioni: 46 cm x 86 cm x 22 cm.

Chicco Vaschetta Crescita, Vaschetta per Il Bagnetto 0M+, Bianco
  • La vasca da bagno Chicco è stata progettata per il bagno del bambino

OKBABY Onda Baby 38924540

OKBABY Onda Baby 38924540

Il modello Onda ha una forma ovale, compatta e leggera (meno di un 1 kg). Le dimensioni occupate sono 63 cm x 42 cm x 24 cm: un design ergonomico e perfetto da montare nella doccia, arricchito da sistemi di sicurezza. Fra questi, punto di appoggio inguinale per la seduta e piedini con gommini antiscivolo.

Comprensivo anche di termometro digitale a cristalli liquidi, per sapere con esattezza la temperatura dell’acqua. Per i neonati di pochissimi mesi è possibile acquistare a parte un riduttore per adattarne le dimensioni, mentre la vasca è perfetta a partire dai 6 mesi di vita.

Offerta
OKBABY Onda Baby 38924540 Vaschetta da Bagno, Arancione
  • Vaschetta compatta per il bagnetto del neonato, da 0 a 12 mesi

Tipologie di vaschette per bagnetto

Il principale carattere che distingue le varie tipologie di vaschette è relativo al luogo in cui si intende fare il bagnetto. Per appoggiarsi su bidet o in box doccia più piccoli è necessario servirsi delle vaschette ovali, più ergonomiche e spesso comprimibili. Queste strutture si rivelano versatili anche perché possono poi essere montate su piedini o supporti di rialzo.

In questa macrocategoria distinguiamo due tipologie di vaschette: quelle in gomma ripiegabile, perfette per il trasporto, e quelle rigide, più compatte. Come, ad esempio, le vaschette a secchio.

Questo tipo di vasca per il bagnetto del neonato ha i bordi più alti e quindi più sicuri, garantiti da sistemi di controllo del livello dell’acqua. Anche in questi casi, vince la praticità, sia nell’utilizzo sia nel trasporto. Per esigenze di viaggio potete decidere di acquistare anche una vaschetta gonfiabile, non adatta a un utilizzo quotidiano ma perfetto sostituto mentre si è fuori casa.

Altre vaschette sono dotate di telai più articolati (solitamente smontabili). Questo le rende più ingombranti ma anche più funzionali, poiché forniscono anche piani di appoggio per tutti gli oggetti della toeletta del neonato. Spesso, si tratta di strutture dotate anche di fasciatoio. Questa è, paradossalmente, una buona soluzione per chi ha poco spazio e vuole ottimizzarlo con un attrezzo solo sia per la fasciatura che per il bagnetto. Un altro vantaggio di queste strutture è che non è necessario ingegnarsi per incastrare la vaschetta nel lavandino, grazie a un’altezza più comoda. La tua schiena ringrazierà!

Quando iniziare a fare il bagnetto ai neonati

Il bagnetto è un rito speciale che vi accompagnerà, specialmente nei primi mesi di vita, con molta frequenza. Per questo è importante dotarsi di strutture che siano anche comode da utilizzare.

Considera però che è possibile fare il bagnetto ai neonati solo dopo la caduta e la completa cicatrizzazione del cordone ombelicale. Un processo naturale che solitamente avviene nell’arco delle prime due settimane di vita. Fino a quel momento, sarà sufficiente pulire il neonato con una spugna morbida e umida. Facendo sempre attenzione a non strofinare in quella zona, per permettere una naturale e completa cicatrizzazione e senza immergerlo in acqua.

Viceversa, il momento di passaggio dalla vaschetta alla vasca o alla doccia arriva all’incirca intorno ai due anni. Questo dipende, naturalmente, dall’autonomia motoria e dalla stabilità del piccolo. L’importante è che il bambino sia in grado di tenersi seduto da solo. Ad ogni modo, anche in queste occasioni accompagnarlo le prime volte è essenziale per insegnargli come lavarsi in autonomia.

Come fare il bagnetto ai neonati in sicurezza

Il primo consiglio per fare il bagnetto ai neonati in sicurezza è forse scontato ma importantissimo. È bene lavare il bambino lontano dai pasti. Unica eccezione in caso di poppata con il latte materno, che è più digeribile.

In secondo luogo: prepara tutta l’attrezzatura. È importante trovare i giusti spazi per avere a portata di mano tutto l’occorrente, dal sapone al pettine alla spugnetta (se utilizzata). Tieni vicino anche il body e il pigiamino per rivestire subito il cucciolo dopo avergli messo la crema e averlo asciugato bene.

Attenzione anche alla presenza di un termometro. La temperatura dell’acqua è infatti un altro fattore al quale prestare molta attenzione. La pelle delicata del bambino non percepisce le temperature come possono fare le tue mani. Aiutarti con un termometro, specialmente nei primi tempi, può farti comprendere il calore giusto. La temperatura ideale per il bagnetto di un neonato si aggira sui 36 gradi. Fai attenzione anche al vapore, che è causa di ustioni più spesso di quanto si possa pensare, e alla temperatura della stanza, che naturalmente non deve essere troppo fredda.

Una parte spesso complicata di questo processo… è il neonato stesso. Riuscire a gestire le sue emozioni tenendolo fermo non è sempre facile, per questo specialmente nelle prime occasioni è bene procedere in due. Nonostante i supporti di sicurezza che molte vaschette hanno, tieni sempre il neonato con un braccio per sostenerne la posizione, lavandolo con l’altro.

Un altro suggerimento in questo senso è di evitare, specialmente nei neonati più piccoli e “curiosi”, gli oggetti galleggianti dalla vaschetta. In questo modo eviterai che, allungandosi per prendere la sua paperella, scivoli in acqua.

Tieni anche presente che non sempre i capricci sono ingiustificati. Se il bambino piange potrebbe non gradire un detergente non abbastanza delicato, oppure la temperatura dell’acqua o quella esterna. Coinvolgilo come se fosse un gioco e ascolta le sue necessità! Altro possibile motivo di fastidio per il bambino potrebbe essere lo shampoo. Nonostante gli shampoo per bambini siano fatti apposta per non bruciare, qualche residuo negli occhi non sarà di certo apprezzato! Per comodità, puoi separare i due momenti del bagnetto e dello shampoo, lavando i capelli tenendolo disteso davanti alla vasca o al lavandino.

Per quanto riguarda la frequenza del bagnetto, non ci sono limiti. Tutto dipende anche da come reagisce il bambino. Se la situazione è per lui particolarmente stressante, non costringerlo a sessioni infinite e utilizza altri prodotti asciutti come le salviette per la pulizia quotidiana. Il trucco sta nel presentargli quello del bagnetto come un momento di gioco e di condivisione. Una buona idea è trasformare il lavaggio in un rito a “scadenze” periodiche, così che si avvezzerà al bagnetto come un naturale momento della vostra routine, e non uno sconvolgimento delle sue abitudini.

A tal proposito, abitualo a un lavaggio delicato ma deciso, che si concentri soprattutto nelle pieghe della pelle. Un suggerimento è anche quello di tenere il piccolo vicino anche quando ci laviamo noi: sarà più facile assimilare una corretta routine di igiene personale.

Stesso discorso per la quantità d’acqua da utilizzare. Non ci sono limiti: dipende dalla stabilità del piccolo e dalla sicurezza della vaschetta. Alcuni modelli sono dotati di indicatori del livello ottimale, ma ad ogni molto la quantità ottimale può variare da pochi cm fino a una copertura più alta, alle spalle del neonato. Immergerlo in più acqua è consigliabile, ad esempio, se la temperatura della stanza non è sufficientemente alta e il cucciolo rischia di prendere freddo.

Lascia una risposta